Depurazione

Ogni anno i depuratori di Acque Vicentine puliscono 20 milioni di metri cubi di acqua sporca. Quella che esce dai lavandini, dalle docce, dai wc, dalle lavatrici. Tramite il servizio di depurazione, le acque raccolte dalla fognatura vengono trattate in appositi impianti e rese compatibili con l’ambiente per poter essere rilasciate. Per pulirle si utilizzano trattamenti meccanici e, so­prattutto, biologici, nei quali i protagonisti sono i batteri.

L’utente paga questo servizio con una quota variabile (euro/mc) commisurata ai metri cubi di acqua consumata. La legge (D. Lgs. 152/2006 art. 165) prevede che, dove non è presente un misuratore allo scarico, il volume dell'acqua scaricata sia determinato in misura pari al 100% del volume di acqua prelevata. Ad esempio se sono stati consumati 50 mc di acqua potabile, la quota servizio di depurazione è calcolata su una quantità di 50 mc.

Il trattamento adeguato delle acque reflue è un obiettivo fondamentale per lo sviluppo del territorio e la riduzione dell’inquinamento dei corsi d’acqua. Purtroppo ci sono ancora migliaia di utenze che, sprovviste del servizio di fognatura e depurazione, scaricano direttamente nei fiumi. Per risolvere questa situazione, negli ultimi anni sono stati realizzati numerosi interventi con il contributo di tutti i cittadini che pagano le bollette. Come previsto dalla legge, Acque Vicentine realizza le tubazioni fino al pozzetto d’ispezione, mentre agli utenti spetta il compito di completare l’allacciamento, adeguando il tratto in proprietà privata.

Con lestensione delle reti fognarie Acque Vicentine persegue l’obiettivo di collegare a depurazione un numero sempre maggiore di abitanti. Vedi gli investimenti in corso.

Per chi ha un approvvigionamento idrico autonomo

L’utente con approvvigionamento idrico autonomo è tenuto al pagamento dei corrispettivi di depurazione quando gli scarichi dell’edificio recapitano ad una fognatura pubblica collegata ad un depuratore. Per approfondimenti, vai alla pagina Approvvigionamento idrico autonomo.